Le ultimissime
ItaliaFreePress

Anche gli animali soffrono il caldo. Come comportarsi

Tempo di lettura stimato: 2minuti, 18secondi

A soffrire le alte temperature dell’estate ci sono anche gli animali domestici, e quando si parte per la vacanza, tra lunghi viaggi e spiagge assolate, i rischi aumentano. Chi possiede un amico a quattro zampe deve fare un po’ più di attenzione perchè la vacanza sia rilassante anche per lui. Acqua e ombra sempre a disposizione, evitare passeggiate nelle ore più calde, proteggere le parti più delicate con creme solari ed evitare nel modo più assoluto di lasciarli chiusi in auto anche per pochi minuti sono le regole di base, ma è meglio pianificare con attenzione e un po’ di anticipo anche quale sarà la meta, scegliendo una struttura che accoglie gi animali e valutando che il il viaggio non sia troppo impegnativo. Se un viaggio lungo è indispensabile, consiglia la Lav, si può considerare di affidare il proprio animale, soprattutto se in età avanzata, alle cure di una persona di fiducia, di familiari o amici. In questo caso, specifica la Lega Antivivisezione, è opportuno abituare l’animale alla nuova situazione in maniera graduale lasciando che il cane o il gatto, prima della partenza, trascorra da solo qualche ora, poi qualche giorno, con la persona che se ne prenderà cura. Così non si sentirà rifiutato e maturerà in lui la consapevolezza che il distacco non è definitivo. Se si sceglie una pensione per animali, è importante non prenotare all’ultimo minuto e farsi consigliare da chi conosce la struttura o dal veterinario di fiducia. Meglio ancora verificare di persona, magari senza preavviso, il luogo prima di condurvi il cane o il gatto. Se invece si parte insieme, la meta deve essere adatta a età, temperamento e abitudini dell’animale e tenere conto di eventuali patologie che potrebbero acutizzarsi e degli ambienti che meglio si prestano a soddisfare le sue caratteristiche etologiche. Insomma, non si può portare un animale abituato a climi rigidi in zone troppo calde.

Prima di partire è importante sottoporre l’animale a una visita veterinaria per controllarne lo stato di salute e verificare che sia in regola con le vaccinazioni, ricordare che i cani devono essere sempre identificati, munire cani e gatti di medagliette di riconoscimento con nome e recapito telefonico, mettere in borsa il libretto sanitario e una foto recente dell’animale da utilizzare in caso di smarrimento. Un utile aiuto arriva dal sito www.vacanzea4zampe.info, dove si trovano, oltre ai consigli per pianificare al meglio gli spostamenti, la lista di strutture tra hotel, ristoranti, bed & breakfast, bar, campeggi, residence che accolgono gli animali domestici, con il dettaglio dei servizi a loro dedicati; una mappatura delle spiagge pubbliche e degli stabilimenti balneari dove è possibile portare il proprio cane, e una guida realizzata con il patrocinio del ministero della Salute con la normativa per l’espatrio, le regole per il trasporto degli animali, le profilassi vaccinali richieste all’estero.

Direttore di italiafreepress.it, giornalista professionista
Direttore di italiafreepress.it, giornalista professionista

Nessun commento

Lascia un commento

UA-104110657-1