Le ultimissime
ItaliaFreePress

Dal 3 novembre ecco l’Iphone X. Quello che c’è da sapere

Tempo di lettura stimato: 3minuti, 22secondi

Preordinabile, il nuovo iPhone X sarà in vendita da venerdì 3 novembre. Un mondo in 174 grammi, a partire da 1.189 euro.

Disponibile nei due colori argento o grigio siderale, le capacità previste per il nuovo nato in casa Apple sono 64 e 256 GB in un dispositivo, as usual, dalle dimensioni ridotte all’osso: altezza 143,6 mm e larghezza da 70,9 mm con uno spessore di 7,7 mm. Resiste agli schizzi, alle gocce e alla polvere.

Tra le caratteristiche da ricordare, vera ossessione per gli appassionati della casa di Cupertino, ci sono lo schermo multi‑touch OLED all‑screen da 5,8″ (diagonale), display HDR da 2436×1125 pixel (a 458 ppi), True Tone e ad ampia gamma cromatica (P3), con il 3D Touch e luminosità massima da 625 cd/m2. Inoltre, il rivestimento è oleorepellente, ovvero a prova di impronte.

CHIP – A11 Bionic con architettura a 64 bit con motore neurale (capace di svolgere fino a 600 miliardi di operazioni al secondo) e coprocessore di movimento M11 integrato.

CPU – “I quattro core ad alta efficienza della nuova CPU sono fino al 70% più veloci rispetto al chip A10 Fusion. E i due core ad alte prestazioni sono fino al 25% più scattanti” ricordano dalla Apple.

SISTEMA OPERATIVO – iOS 11 con nuove funzioni pensate per fare tutto in modo più facile, veloce e personalizzato.

NANO-SIM – iPhone X, viene ricordato sulla pagina ufficiale, “non è compatibile con le schede micro-SIM esistenti”.

FOTOCAMERA – Doppia da 12MP con grandangolo (ƒ/1.8) e teleobiettivo (ƒ/2.4) con un sensore più ampio e veloce. Zoom ottico e zoom digitale fino a 10x. E ancora: un nuovo filtro colore, pixel più profondi e stabilizzazione ottica.

SENSORI – Con la fotocamera anche rivestimento dell’obiettivo in cristallo di zaffiro, sensore BSI (backside illumination) e filtro IR ibrido; poi, tra le altre cose, autofocus con Focus Pixels, Live Photos con stabilizzazione e mappatura locale dei toni migliorata; rilevamento volti e corpi; controllo esposizione; riduzione del rumore e HDR automatico per le foto.

HDR – Per la prima volta su schermo iPhone, infatti, c’è l’High Dynamic Range (HDR): “Puoi guardare film e programmi in formato Dolby Vision e HDR10 e goderti le tue foto HDR in tutto il loro splendore” si legge sul sito Apple. “E presto su iTunes e Netflix lo spettacolo sarà anche in HDR: preparati a scoprirlo”.

SCHERMO – Il vetro dello schermo e sul lato posteriore è “il più resistente mai visto su uno smartphone”, accompagnato da un “profilo in acciaio chirurgico inossidabile”. In alto, si trovano fotocamera a infrarossi, illuminatore flood, sensore di prossimità, sensore di luce ambientale, altoparlante, microfono, fotocamera da 7 MP e proiettore di punti.

FACE ID – Insomma, “uno spazio piccolissimo racchiude alcune fra le tecnologie più sofisticate” che rendono possibile il riconoscimento con Face ID. Inoltre, per tornare alla Home non c’è più un tasto da premere: basta sfiorare lo schermo da qualsiasi App.

WIRELESS – E ancora, addio cavo. “Abbiamo sempre immaginato iPhone come un dispositivo realmente wireless, libero dai cavi delle cuffie e degli alimentatori – si legge -. E finalmente iPhone X, grazie al vetro posteriore e al sistema integrato di ricarica wireless, è pronto per un futuro senza fili”.

FACE ID – X sfrutta inoltre la tecnologia della fotocamera TrueDepth: il nuovo sistema di riconoscimento proietta e analizza più di 30.000 punti per creare una mappa accurata del volto. TrueDepth analizza oltre 50 movimenti dei muscoli facciali e replica le espressioni del viso creando anche emoji animate: i cosiddetti ‘Animoji’, 12 personaggi diversi tra cui gatto, panda e robot.

AUTONOMIA – Fino a 2 ore di autonomia in più rispetto ad iPhone 7, autonomia in conversazione (wireless) fino a 21 ore e navigazione internet fino a 12 ore. Inoltre, riproduzione video (wireless) fino a 13 ore e riproduzione audio (sempre wireless) fino a 60 ore.

RICARICA – Per portare la batteria ricaricabile integrata agli ioni di litio fino al 50% basteranno 30 minuti. Inoltre, è prevista la ricarica wireless (con i caricabatterie Qi), quella classica tramite computer via USB o tramite alimentatore.

COS’ALTRO? – Nella confezione sono compresi gli auricolari EarPods con connettore Lightning; un cavo da Lightning a USB; un alimentatore USB da 5W e un adattatore da Lightning a jack cuffie (3,5 mm).

Direttore di italiafreepress.it, giornalista professionista

Direttore di italiafreepress.it, giornalista professionista