Le ultimissime
ItaliaFreePress

Feste con i nonni? Ecco alcuni consigli per farli stare bene

Tempo di lettura stimato: 1minuto, 21secondi

In viaggio con i nonni durante le Feste? Attenti che abbiano a disposizione le medicine e i device utili per le terapie e occhio ai segni di affaticamento o difficoltà a camminare. Non solo: è importante mantenere il più possibile la loro routine, limitare per quanto si può l’esposizione ad ambienti rumorosi, offrire regali e pasti semplici e assicurarsi che abbiano tempo in abbondanza per riposare. Questi i consigli di Angela Catic, del Baylor College of Medicine’s Center on Aging di Houston. Secondo l’esperta i consigli valgono in special modo per “gli anziani affetti da demenza, particolarmente vulnerabili durante le festività natalizie”. “Con il progredire della demenza- spiega infatti Catic- i cambiamenti nella routine possono essere molto difficili”. Durante i viaggi in aereo, inoltre, gli anziani dovrebbero camminare nei corridoi una volta ogni ora o muovere spesso le gambe mentre sono seduti al posto, per ridurre il rischio di coaguli di sangue. Le vacanze insieme sono anche un modo per osservare più da vicino i cambiamenti che possono rappresentare in qualche caso dei campanelli di allarme. Ad esempio la mancanza di equilibrio oppure la tendenza a dimenticare. Il nonno o la nonna sembrano indossare abiti non puliti o la loro casa è più in disordine del solito? Questi cambiamenti potrebbero indicare il declino mentale o l’incapacità fisica di mantenere la propria abitazione. I segni di ansia e depressione negli anziani, per i quali eventualmente incoraggiarli a contattare un medico, si manifestano invece con il ritiro sociale, una maggiore ansia e agitazione e il pianto. Un modo per rendere più piacevoli le vacanze è senz’altro aiutarli con le pulizie e la spesa e cucinare i pasti.

Direttore di italiafreepress.it, giornalista professionista

Direttore di italiafreepress.it, giornalista professionista