Le ultimissime
ItaliaFreePress

La voce seduce, è la prima arma nei rapporti

Estimated reading time:1 minute, 34 seconds

A volte profonda e sensuale, a volte dolce, limpida e musicale. La voce, si sa, è la prima arma di seduzione. E ora la scienza spiega come mai, spesso, tra uomo e donna è amore al primo ascolto. Se per conquistare il partner basta la parola – spiega un gruppo di ricercatori inglesi in uno studio pubblicato su ‘Plos One’ – è perché dal tono è possibile farsi un’idea dell’aspetto fisico e del carattere di chi parla. Accade così che la donna sia più attratta dalle voci maschili basse e avvolgenti, segno di prestanza e possenza. Mentre l’uomo viene stregato dalle voci femminili più acute, immaginando una donna minuta, docile e arrendevole.

Yi Xu e colleghi dell’University College di Londra concludono che, a dispetto della complessità sviluppata del linguaggio umano, le dinamiche dell’interazione vocale rimangano governate dall’istinto esattamente come accade nel mondo animale. Studi precedenti hanno infatti dimostrato che animali e uccelli, ascoltando i versi dei vari esemplari, riescano a immaginarne la ‘taglia’: quando sentono un grugnito, un ringhio o un suono con frequenza bassa intuiscono che possa appartenere a un animale grande e forte. Al contrario, se avvertono un suono alto e lieve si aspettano una creatura debole e piccolina. Ebbene, tra gli esseri umani accade lo stesso.

Per dimostrarlo, il team britannico ha chiesto a un gruppo di volontari maschi di ascoltare voci femminile modificate ad hoc, e a un gruppo di femmine voci maschili corrette ‘ad arte’, sempre per indicare determinate caratteristiche fisiche. Come previsto, gli uomini hanno mostrato di preferire le voci più acute e flautate, collegate cioè a ‘proprietarie’ più piccine e delicate. Le donne hanno confermato una predilezione per le voci profonde, ‘spia’ di forza fisica. A sorpresa però, osservano gli autori, sono state conquistate anche da toni più sommessi e sospirati, probabilmente perché indizio di una virilità più ‘soft’ e attenuata. Bel tenebroso sì, ma che sappia anche usare modi teneri e dolci.

Direttore di italiafreepress.it, giornalista professionista

Direttore di italiafreepress.it, giornalista professionista

Ad