Le ultimissime
ItaliaFreePress

L’esordio del figlio di Vasco

Estimated reading time:2 minutes, 24 seconds

altolivello

“E’ un periodo della mia vita in cui mi sento felice e pieno d’amore, non è stato facile ma ho trovato il coraggio, qualcuno che ha creduto in me e spero che il mio primo singolo trasmetta le emozioni che ho dentro”. Così Davide Rossi, 32 anni, figlio del rocker di Zocca (ma con accento romanissimo, dato che è nato e cresciuto a Roma) presenta così su ‘Adnkronos Live’ il suo debutto artistico come cantante col singolo ‘A morire ci penso domani’, uscito il 14 settembre su etichetta Believe, che anticipa l’uscita dell’album.

Un brano che racconta del “conflitto tra bene e male, una ricerca di purezza che oggi è molto difficile mantenere come standard di vita”, dice Davide, che spiega così il titolo evocativo del brano: “Adesso penso a vivere, questo fa parte del mio passato travagliato, ho avuto una vita un po’ particolare. Quindi è un po’ un inno alla vita”. E rivela alcuni retroscena: “Mi avevano detto in molti che mettere ‘morire’ nel titolo sarebbe stato troppo cupo, che non era commerciale, ma per me è il contrario: è la rivincita dell’amore“.

Inevitabile chiedergli se il Komandante abbia sentito il brano, e che consigli gli abbia dato: “Mio padre l’ha sentito lo stesso giorno in cui è uscito -dice l’artista- mi ha mandato un messaggio molto carino e questo mi ha riempito il cuore. Ma è anche mio papà, penso sia normale, ora il giudizio spetta a voi”, si schermisce.

Non è la prima volta che Rossi jr scrive musica: ha collaborato con Federico Paciotti al brano ‘Parole di cristallo’ di Valerio Scanu, certificato disco di Platino, e sempre per il cantautore sardo ha firmato tre canzoni contenute nell’album ‘Finalmente piove’, insieme a Paciotti e Lorenzo Mastropietro. “Io mi emoziono molto e vivo di emozioni, e questo mi spinge a dare – spiega- e sono stato molto felice che Valerio abbia creduto nella mia musica”.

Davide è noto al pubblico anche come attore, sia di cinema che di tv. Recentemente, è apparso in ‘Temptation Island Vip’ in qualità di ‘tentatore’ delle fidanzate: un’esperienza diversa dalle precedenti, che lui racconta così: “Una cosa lontana da me e dal mio mondo, mi avevano avvisato anche loro -ricorda- ma penso che la vita vada vissuta appieno, io mi sento pieno d’amore”.

E racconta che essere padre gli ha dato la chiave per vivere all’insegna dell’amore ogni cosa: “E’ un periodo della mia vita in cui mi sento libero di fare qualsiasi cosa. Sarà che sono single da qualche anno, sarà che la mia vita è completamente cambiata da quando ho avuto un bambino, sarà che trovare il coraggio e chi ha creduto in me come cantautore… ho il coraggio di fare qualsiasi cosa”. Al singolo ‘A morire ci penso domani’ faranno presto seguito altri due singoli (“Ci credo molto, li sento molto miei, sono il mio biglietto da visita”, dice Davide), per poi sfociare nell’album che però non ha ancora una data certa di uscita.

Direttore di italiafreepress.it, giornalista professionista

Direttore di italiafreepress.it, giornalista professionista

Ad