Le ultimissime
ItaliaFreePress

L’età in cui la mamma ha il primo ciclo influenza la pubertà dei figli

Estimated reading time:1 minute, 19 seconds

altolivello

L’età in cui la mamma ha il primo ciclo mestruale influenza anche quella nella quale i figli entrano nella pubertà. Se accade precocemente, lo stesso sarà per loro. Lo rileva una ricerca danese, della Aarhus University, pubblicata sulla rivista Human Reproduction. Lo studio ha esaminato i dati relativi a 15.822 bambini, parte della National Birth Cohort danese e che erano nati tra il 2000 e il 2003. I bimbi sono stati seguiti fino a ottobre 2016 e durante questo periodo le madri sono state intervistate due volte durante la gravidanza ed è stato chiesto loro di compilare un questionario quando i piccoli avevano sette anni. Alle mamme e’ stata chiesta anche l’età del primo ciclo mestruale. Dall’età di 11 anni, i ragazzi hanno completato questionari ogni sei mesi che includevano domande sulla pubertà. “Abbiamo scoperto che le madri che hanno riferito di avere avuto il loro primo ciclo prima avevano figli con segni di pubertà che iniziavano altrettanto in anticipo – spiega Nis Brix, tra gli autori dello studio – i peli sotto le ascelle hanno iniziato a crescere, in media, circa due mesi e mezzo prima, le voci hanno cominciato a cambiare quasi due mesi prima, l’acne ha iniziato a svilupparsi quasi due mesi prima e la prima polluzione era circa un mese e mezzo prima”. “Risultati simili sono stati osservati nelle figlie – aggiunge – la differenza più grande è stata osservata nello sviluppo del seno, che è iniziato fino a sei mesi prima nelle ragazze le cui madri avevano avuto il ciclo precocemente e fino a quattro mesi se anche la mamma era in ritardo rispetto alla media delle coetanee”.

Direttore di italiafreepress.it, giornalista professionista

Direttore di italiafreepress.it, giornalista professionista

Ad