Le ultimissime
ItaliaFreePress

Mal di testa? Usa poco sale

Tempo di lettura stimato: 0minuti, 51secondi

La scoperta arriva dalla John Hopkins University di Baltimora, una delle università più prestigiose degli Usa: ridurre il consumo di sale nell’alimentazione fa diminuire gli episodi di mal di testa, perché abbassa la pressione sanguigna e differenziale (ma il beneficio vale per tutti).

In particolare i casi di mal di testa possono ridursi anche di un terzo consumando solo tre grammi al giorno di sale. L’équipe di ricerca ha sottoposto a 400 persone una dieta povera di grassi e ricca di frutta e verdura e una tipica dieta occidentale, per verificare se anche il regime alimentare incidesse sull’emicrania. Di volta in volta la quantità di sale è stata ridotta: prima nove grammi al giorno (la media negli Usa), poi sei, infine tre. Quindi di volta in volta, al termine del pasto, è stato chiesto ai partecipanti di riportare eventuali disturbi. Risultato: con tre grammi di sale al giorno gli episodi di mal di testa si sono ridotti del 31%. Diversamente i regimi alimentari non hanno avuto, secondo gli studiosi, nessuna influenza sul sintomo.

Direttore di italiafreepress.it, giornalista professionista

Direttore di italiafreepress.it, giornalista professionista