Le ultimissime
ItaliaFreePress

Paura di ritirare esami? Autoanalisi incoraggia a leggere risultati

Estimated reading time:1 minute, 2 seconds

Circa la metà delle persone che fanno il test dell’Hiv non ritira poi i risultati. Ma cosa spinge una persona a non controllare le analisi? Le motivazioni sono diverse, in primis la paura di trovarsi di fronte a un esito negativo. Eppure, pare che l’autoanalisi dei propri timori spinga la gente a cambiare idea e a farsi coraggio. E’ spiegato in tre studi della University of Florida pubblicati su ‘Psychological Science’.

I partecipanti alla ricerca hanno risposto a questionari con lo scopo di far riflettere sulle ragioni alla base della decisione di ritirare o meno i risultati di un esame. Sono stati inoltre sottoposti a test che calcola il rischio del diabete e gli è stato chiesto se volessero conoscere o meno i risultati. Chi aveva compilato il questionario prima di decidere se conoscere o meno il proprio rischio di malattia, era più propenso a scegliere di vedere gli esiti degli esami. La stessa tendenza è emersa quando i partecipanti hanno risposto a questionari sulle malattie cardiovascolari. Questi due studi suggeriscono che spingendo la gente a contemplare le ragioni per le quali non vogliono sapere i risultati, automaticamente sono più portati a cambiare idea. Ma il terzo studio ha rivelato che questo è vero solo se si parla di malattie curabili.

Direttore di italiafreepress.it, giornalista professionista

Direttore di italiafreepress.it, giornalista professionista

Ad