Le ultimissime
ItaliaFreePress

Si agli omega 3 ma non più di una volta a settimana

Tempo di lettura stimato: 0minuti, 56secondi

Ormai si sa, gli acidi grassi omega-3 sono amici del cuore. Si trovano soprattutto in alcuni tipi di pesce e promettono di proteggere dall’insufficienza cardiaca. Ma attenzione a non introdurne nella dieta una quantità eccessiva: fare grandi scorpacciate di salmone e simili, per rifornirsi di queste sostanze, può infatti annullarne i benefici. Ne basta una porzione a settimana, dicono gli autori di una ricerca pubblicata sull”European Heart Journal’, rivista della Società europea di cardiologia.

Per verificarlo, gli studiosi hanno seguito quasi 40 mila uomini svedesi d’età compresa fra i 45 e i 79 anni, registrandone la dieta e lo stato di salute. “La nostra ricerca – sintetizza la cardiologa Emily Levitan, del Beth Israel Deaconess and Harvard Medical Center di Boston (Usa), coordinatrice dello studio – ha dimostrato che un moderato consumo di acidi grassi omega-3 contenuti in alcuni tipi di pesce è associato a una minore incidenza di malattie cardiache negli uomini. Ma che non si guadagna un maggiore beneficio mangiando merluzzi o sgombri più del dovuto”. La Swedish National Food Administration raccomanda ad esempio di consumare pesce due o tre volte a settimana, di cui una sola volta pesce grasso.

Direttore di italiafreepress.it, giornalista professionista

Direttore di italiafreepress.it, giornalista professionista