Le ultimissime
ItaliaFreePress

Sophia, il robot androide ottiene la cittadinanza dell’Arabia Saudita

Tempo di lettura stimato: 1minuto, 12secondi

Sophia  il robot più realistico ed avanzato mai prodotto dall’azienda americana Hanson Robotics, ha ottenuto la cittadinanza dell’Arabia Saudita. Il prestigioso riconoscimento le è stato concesso il 25 ottobre al Future Investment Initiative (FII) a Riyad, capitale dell’Arabia Saudita.

“Sono onorata e fiera per questo riconoscimento unico. È un momento storico perché sono il primo robot al mondo riconosciuto come cittadino.”
Progettata per assomigliare esteticamente a Audrey Hepburn, è un robot femmina con la funzione principale di “parlare con le persone“, cosa che le riesce ottimamente in quanto il suo software di Intelligenza Artificiale è in grado di elaborare dati visivi e riconoscimento facciale, tramite le due microcamere installate negli occhi.

Sophia imita perfettamente i gesti umani, replica 62 espressioni facciali e riesce ad intrattenere conversazioni semplici con l’interlocutore. Capacità che le hanno permesso di essere ospite in molteplici programmi televisivi, cantare in un concerto e finire in una delle copertine di moda più famose al mondo.

Non si sono fatte attendere nemmeno le prime frecciatine tra l’androide ed Elon Musk, nato tutto da una domanda provocatoria del giornalista Andrew Ross Sorkin, che ha chiesto a Sophia cosa pensasse degli scenari apocalittici di robot al potere.

“Hai letto troppo Elon Musk e visto troppi film di Hollywood. Non preoccuparti, se sei gentile con me, io lo sarò con te. Trattami come un sistema input-output intelligente.”
Risposta che mette in luce la simpatia dell’androide e naturalmente la pronta risposta del patron di Tesla.

Direttore di italiafreepress.it, giornalista professionista

Direttore di italiafreepress.it, giornalista professionista