Le ultimissime
ItaliaFreePress

Targa rovinata, contraffatta o con la “pellicola”? Multa fino a 8mila euro

Tempo di lettura stimato: 1minuto, 11secondi

Inutile fare i furbi, almeno con le targhe: se è contraffatta con nastro adesivo, danneggiata, riverniciata rischiate multe pesanti ma anche una denuncia penale. Vale anche se coprite la targa con una pellicola per sfuggire ad autovelox e ztl.

Ma a quanto ammonta la multa? Da 84 euro a circa 8 mila euro.

Veicolo circolante sprovvisto di targa: da 84 a 335 euro.
Targa non propria o contraffatta: da 1.988 euro a un massimo di 7.953.
Targa equivoca: se non è possibile identificare subito l’auto o la moto, da un minimo di 25 euro a un massimo di 99 euro.
Oltre a queste sanzioni di tipo pecuniario ne sono previste anche altre amministrative accessorie: il ritiro della targa, il fermo del veicolo per tre mesi e, in caso di recidiva, anche la confisca amministrativa del veicolo.

Ecco invece cosa dice il Codice Penale.

La targa è contraffatta e chi la usa ammette di essere l’autore della contraffazione: Art. 469 del Codice penale (Contraffazione delle impronte di una pubblica autentificazione o certificazione) in concorso con i reati di cui agli art. 477 (Falsità materiale commessa dal pubblico ufficiale in certificati o autorizzazioni amministrative) e 482 sempre del Codice Penale (Falsità materiale commessa dal privato)
La targa è contraffatta e chi la usa ammette di non essere l’autore della falsificazione:  Art. 470 del Codice penale (Vendita o acquisto di cose con impronte di una pubblica autenticazione o certificazione) in concorso con quelli di cui agli articoli 648 C.P. (ricettazione) e 489 C.P. (uso di atto falso).

Direttore di italiafreepress.it, giornalista professionista

Direttore di italiafreepress.it, giornalista professionista

Nessun commento

Lascia un commento

UA-104110657-1