Le ultimissime
ItaliaFreePress

Verdone torna al cinema con “Benedetta follia”

Tempo di lettura stimato: 1minuto, 32secondi

Per la prima volta in un mio film porto in scena la Roma del centro storico”. A parlare così è Carlo Verdone sul set di ‘Benedetta Follia’, il nuovo film che sarà nelle sale a gennaio del 2018 distribuito da Filmauro. Per il regista e attore il film, girato assieme alla coprotagonista Ilenia Pastorelli (‘Lo chiamavano Jeeg Robot’) nello store di abiti ecclesiastici De Ritis, è “il più femminile” tra quelli della sua carriera. “Avvertivo il bisogno di duettare con un gruppo di attrici. Infatti – racconta Verdone – avrò un cospicuo numero di interpreti femminili al mio fianco in questo film, alcune delle quali sono alla loro prima esperienza su un set. Lavorare con delle donne mi consente di essere spesso più in difficoltà, e questo mi permette di rendere maggiormente sul set”.

Nel suo nuovo film, scritto per la prima volta insieme a Nicola Guaglianone e Menotti, Verdone è Guglielmo Pantalei, uomo di specchiata virtù e immacolata fede cristiana, proprietario di un negozio di articoli religiosi e alta moda per vescovi e cardinali. Ma improvvisamente, la sua Lidia (Lucrezia Lante della Rovere), devota consorte per 25 anni, decide di mollarlo proprio nel giorno del loro anniversario, stravolgendo il suo mondo e tutte le sue certezze. Nel suo negozio arriva un’imprevedibile candidata commessa: Luna (Ilenia Pastorelli), una ragazza di borgata sfacciatissima e travolgente, volenterosa ma altrettanto incapace. Da quel giorno niente sarà più come prima. “Luna è una commessa particolarmente inopportuna”, commenta Verdone, spiegando che “presto il personaggio da me interpretato, Guglielmo, scopre che anche lei è sentimentalmente ferita, e questo fa scattare tra i due un’alleanza che si tramuterà in una grande amicizia. Quello che Guglielmo rappresenta per Luna è una sorta di padre, un uomo che si prenderà cura di lei”. Nel cast, al fianco di Verdone e Pastorelli, anche Lucrezia Lante della Rovere, Maria Pia Calzone (un’infermiera) e Paola Minaccioni.

Direttore di italiafreepress.it, giornalista professionista
Direttore di italiafreepress.it, giornalista professionista

Nessun commento

Lascia un commento

UA-104110657-1