Le ultimissime
ItaliaFreePress

Coccaro, cade aereo: morti istruttore e allievo

Estimated reading time:2 minutes, 2 seconds

Un aereo ultraleggero biposto è precipitato a Fasano (Brindisi), in contrada Coccaro. A bordo c’erano due persone, istruttore e allievo, morti dopo l’impatto. Si tratta dell’aviatore Francesco Passeri di 33 anni nonché noto pugile di Castellaneta e Giuseppe Catano di 28 anni di Canosa (nelle foto le vittime ). Sul posto ci sono i carabinieri, le ambulanze del 118, i vigili del fuoco e la polizia locale. Non si conosce ancora l’esatta dinamica dell’incidente. L’aereo è precipitato nelle campagne tra le località di Savelletri e Capitolo. 

A quanto risulta dalle testimonianze di alcuni contadini che si trovavano sul luogo dell’incidente, il velivolo ultraleggero precipitato nelle campagne del Brindisino stava scendendo di quota, forse per un atterraggio di emergenza. Sarebbe stato l’impatto con un cavo dell’alta tensione a provocarne la caduta in seguito alla quale le due persone a bordo sono morte. Queste ricostruzioni sono al momento al vaglio degli investigatori. Sul posto si sono recati i rappresentanti dell’Aeroclub di Bari, da dove il velivolo era partito. È atteso il magistrato Alfredo Manca di turno presso la procura di Brindisi per il sopralluogo. E stanno arrivando anche i tecnici dell’Enac.

APERTA INCHIESTA –  L’Agenzia nazionale per la sicurezza del volo (Ansv) ha aperto una inchiesta di sicurezza sull’incidente avvenuto nel Comune di Fasano (Brindisi), all’aeromobile Piper PA-28 (marche di identificazione I-SVBA), decollato dall’aeroporto di Bari e nel quale sono morte le due persone a bordo, mentre il velivolo è andato distrutto.
Un investigatore dell’Ansv – che è l’autorità preposta in via esclusiva allo svolgimento delle inchieste in materia – si sta recando su posto per un sopralluogo operativo.

IL FASCICOLO PER DISASTRO COLPOSO – Un fascicolo per disastro colposo e duplice omicidio colposo è stato aperto dalla Procura di Brindisi sull’incidente aereo di questo pomeriggio a Fasano (Brindisi) dove un velivolo ultraleggero è precipitato per cause da accertare: i due occupanti, il pilota esperto Francesco Passeri, di 33 anni, di Castellaneta; e Giuseppe Catano, di 28 anni, di Canosa di Puglia, sono morti.
A quanto ricostruito, entrambi sono stati sbalzati fuori dall’abitacolo dopo l’impatto con il terreno. Sul luogo dell’incidente il pm Alfredo Manca che ha disposto l’esame autoptico sui due corpi.
Il fascicolo è stato aperto a carico di persone non identificate. Indagini tecniche sono state avviate per verificare se il velivolo abbia subito un’avaria prima di precipitare in un terreno, in contrada Coccaro, tra gli alberi di ulivo.