Le ultimissime
ItaliaFreePress

Prospettive per il mercato delle auto usate nel 2021

Estimated reading time:3 minutes, 5 seconds

Il 2020 è stato un anno nero per il mercato dell’auto ma all’interno di questo panorama desolante si sono intraviste alcune tendenze positive che si rafforzeranno nel 2021. Per ogni 100 vetture nuove immatricolate ne sono state vendute quasi 190 usate e, secondo i dati ACI, nel secondo semestre dello scorso anno il mercato dell’usato ha fatto segnare un buon +3,4% rispetto al 2019, il che fa ben sperare per questo 2021 che dovrà essere l’anno del rilancio di tutto il settore.

La ripresa del mercato dell’auto passerà da diversi fattori, tra cui innanzitutto l’andamento dell’epidemia, per cui sarà di fondamentale importanza che la campagna di vaccinazione venga portata avanti senza intoppi e nel minor tempo possibile. Altri punti di forza saranno gli incentivi all’acquisto come l’Ecobonus e la svolta ecologica dei costruttori che puntano sempre di più ad offrire veicolo elettrici o ibridi apprezzati dal grande pubblico.

Un fattore importante per il mercato dell’auto in generale ed in particolare per l’usato è rappresentato dell’e-commerce, sempre più utilizzato dagli italiani anche per l’acquisto di un’auto. Ecco dunque che il potenziamento dei canali di vendita online potrebbe costituire un’ulteriore spinta alla ripresa del settore. Un concessionario con anni di esperienza alle spalle come autoo.it, e-commerce specializzato nella vendita di auto usate e km 0, si è fatto trovare preparato di fronte all’aumento della domanda ed è già oggi in grado di offrire un servizio personalizzato al cliente, in un’epoca in cui tutta la trattativa si realizza in forma virtuale.

I nuovi incentivi del governo favoriranno in particolare la ripresa del mercato del nuovo ma ciò non toglie che questo possa avere delle ripercussioni favorevoli anche per il mercato dell’usato, dato che si creerà in ogni caso un processo di rinnovamento del parco auto circolante per cui coloro che sono alla ricerca di un’auto usata potrebbe puntare sull’acquisto di una vettura di età compresa tra i 3 ed i 5 anni.

A contribuire a dipingere il quadro della situazione e le prospettive per il 2021 vi sono le indagini di mercato effettuate sui consumatori. Il 14% degli intervistati nell’ambito di una di queste indagini pensa all’acquisto di un’auto nuova per i prossimi mesi, mentre questa percentuale sale al 36% quando si parla di un’auto usata e raggiunge il 48% nell’ipotesi di incentivi mirati per le vetture di seconda mano. Questi dati mostrano una buona predisposizione da parte dei consumatori ed è dunque un’occasione che non può essere sciupata da case costruttrici e concessionari.

Per quanto riguarda le motorizzazioni, nel mercato dell’usato il preferito rimane il diesel, che anche nel 2021 verrà scelto dal 52% di coloro che vogliono comprare una vettura di seconda mano. Le alimentazioni green tra cui l’elettrico crescono fino al 6% mentre rimane stabile la quota della benzina con il 41%. Alla domanda “quanto sei disposto a spendere?” la maggior parte degli automobilisti italiani ha risposto tra i 10.000 ed i 15.000 euro ma il budget medio di spesa calcolato facendo il confronto tra tutte le risposte è di 15.600 euro.

Intanto il mese di gennaio si è chiuso ed i primi numeri non sono positivi: per il mercato dell’usato il calo è stato del -16,5%. Le uniche fasce che si salvano sono i passaggi di proprietà di vetture elettriche aumentati quasi del 200% e dell’ibrido a benzina e gasolio che hanno fatto registrare rispettivamente un +52,7% ed un +42,2%. È chiaro che è presto per tirare le somme e che a gennaio sostanzialmente gli italiani si sono trovati a dover convivere con un nuovo lockdown, ma sono numeri che almeno in parte potrebbero lasciar intravedere una crescente tendenza verso l’acquisto di auto usate ibride ed elettriche dopo che nel 2020 è stato registrato un boom di nuove immatricolazioni per questi segmenti.