Le ultimissime
ItaliaFreePress

Cosa non fare mai alla propria pelle

Estimated reading time:1 minute, 38 seconds

Prendersi cura della propria pelle è questione delicata. Spesso abitudini che ci sembrano innocue si rivelano in realtà molto dannose per l’equilibrio della pelle, soprattutto quella del viso, particolarmente a rischio.
Ecco alcuni comportamenti da evitare per mantenere una pelle del volto pulita e in salute:

1) Non usare acqua troppo calda per la pulizia del viso, che ha invece bisogno di acqua fredda, soprattutto al mattino. L’acqua fredda, infatti, restringe i pori e riduce i segni della stanchezza, mentre quella calda ha l’effetto di dilatare i vasi sanguigni, causando rossore. Un piccolo segreto di bellezza è porre sulle palpebre un cubetto di ghiaccio avvolto in un tovagliolo di stoffa e tenerlo per due minuti. Al termine, gli occhi sembreranno subito più vivi e riposati.
2) Utilizzare sempre un tonico. Il detergente non è in grado di eliminare tutto lo sporco e il trucco depositati sulla pelle del volto. Il tonico elimina ogni residuo e rende la pelle ricettiva, in modo tale che i trattamenti successivi possano esercitare tutta la loro efficacia.
3) È necessario utilizzare prodotti adatti alla propria età. Le esigenze che abbiamo a 20 anni non sono le stesse che abbiamo in età più avanzata. A 20 anni può bastare una crema idratante, ma dai 30 in poi c’è bisogno di un siero e creme più specifiche per le prime rughe e macchie.
4) Non esagerare con i prodotti. Non ha senso acquistare 100 creme diverse, l’importante è l’efficacia dei prodotti acquistati. Quindi è meglio puntare sulla qualità che sulla quantità.
5) Non rinunciare alla protezione solare in inverno. Se d’estate è abbastanza automatico il ricorso alla crema solare, d’inverno spesso le persone si dimenticano del fatto che il sole continua ad esistere. La temperatura fresca ci induce a pensare che i raggi solari siano più deboli. Non è così, la loro capacità di provocare danni alla pelle è la stessa. Di certo abbiamo il vantaggio di essere più coperti, ma per le parti del corpo esposte comunque al sole devono essere usate le stesse precauzioni estive.

Ad