Le ultimissime
ItaliaFreePress

Covid, Bellomo e Lacatena: «A Monopoli niente test rapidi: bisogna andare a Bari»

Estimated reading time:2 minutes, 7 seconds

Il capogruppo della Lega nel Consiglio regionale della Puglia, Davide Bellomo, in una interpellanza urgente chiede al presidente della Regione, Michele Emiliano, e all’assessore alla Salute, Pierluigi Lopalco, se sappiano «che al Pronto Soccorso dell’Ospedale ‘San Giacomò di Monopoli non si effettuano test rapidi sugli utenti, e che questi ultimi accedono alla struttura e vengono allocati, anche per diverse ore, nella stanza del pre-triage pur non avendo alcuna sintomatologia da Covid, mettendoli potenzialmente a rischio di contatto con pazienti con sospetta sintomatologia». Bellomo, inoltre, domanda «se e quando si intende estendere al Pronto Soccorso l’utilizzo dei test rapidi per la diagnosi del Covid».

«Fa davvero rabbia – spiega Bellomo – scoprire, a seguito di alcune segnalazioni, che il personale medico e paramedico del 118 di Monopoli sia costretto a portare i pazienti negli Ospedali di Bari, a ben 40 km di distanza, per effettuare il test antigenico rapido con grave dispendio di tempo e denaro pubblico».

«L’Ospedale San Giacomo di Monopoli – aggiunge Bellomo – è un punto di riferimento per tutto il sud-est barese e a novembre 2020 nella struttura è stata creata un’area Covid con 12 posti letto. È assurdo che, ad oggi, non sia stata ancora avviata una attività di test rapidi e che manchi, dunque, uno screening celere da effettuare in presenza di sintomatologia compatibile con infezione da Sars-Cov-2 che permetta al personale sanitario di indirizzare velocemente il paziente verso il percorso corretto». 

«Ancora niente test rapidi al pronto soccorso dell’ospedale ‘San Giacomò di Monopoli ed è per questo che ho presentato un’interrogazione diretta al presidente della Giunta regionale e all’assessore alla Salute. In assenza dei test, i pazienti anche asintomatici vengono indirizzati, nell’attesa, nelle stanze del pre-triage, talvolta assieme anche ad altri pazienti che presentano, purtroppo, una sintomatologia compatibile con il Covid 19. Il che, ovviamente, significa esporli ad un potenziale rischio di contagio». Lo afferma in una nota il presidente del Gruppo consiliare di Forza Italia, Stefano Lacatena.
«Il personale sanitario del 118 di Monopoli, peraltro – aggiunge Lacatena – è spesso costretto a trasferire i pazienti nelle strutture sanitarie di Bari, a 40 chilometri di distanza, affinché possano sottoporsi ai test antigenici (con notevole dispendio di tempo e risorse). Dotare, invece, di test rapidi il pronto soccorso significa consentire una celere attività di screening e permettere al personale della struttura di indirizzare i pazienti nel percorso corretto senza perdere tempo». «Perciò – conclude – non posso che appellarmi al senso di responsabilità della Giunta regionale perché si doti a strettissimo giro il ‘San Giacomò dei test rapidi nel pronto soccorso».