Le ultimissime
ItaliaFreePress

Movida più “educata” nel centro storico, incontro in Comune

Estimated reading time:1 minute, 40 seconds

Su iniziativa della delegazione monopolitana della ConfCommercio e del suo Presidente Giuseppe Paragò e dei delegati FIPE e B&B – Monopoli e con la partecipazione del Presidente degli operatori del Centro Storico, nei giorni scorsi si è svolto un incontro con l’Assessore Aldo Zazzera (Polizia Locale, Politiche del commercio) e con il Comandante del Corpo di Polizia Locale Michele Cassano. La prima questione affrontata concerne la sicurezza in tutta l’area del Centro Storico che ha motivato il provvedimento della Giunta Comunale con il quale è stata decisa la trasformazione di un immobile sito presso la banchina Solfatara, finora utilizzato come InfoPoint turistico, in sede di presidio di Pronto Intervento sul territorio per la Polizia Locale di Monopoli. La questione della sicurezza e dell’ordine pubblico sta molto a cuore della ns. Amministrazione Comunale e del ns. Comandante del Corpo di Polizia Locale e ciò giustifica
tale provvedimento, insieme all’impegno di un sistema a 3 turni che garantirà un presidio costante dell’ordine pubblico, anche in relazione alla necessità, dettata dalla pandemia in corso, di tenere sotto controllo la movida e in relazione alla questione di conciliare la fondamentale esigenza degli esercenti a svolgere il loro lavoro con la tutela dei diritti dei residenti e turisti del Centro Storico.
In seguito, con la partecipazione preziosa dell’Ing. Antonello Antonicelli (Dirigente comunale Area Organizzativa Ambiente, Contratti e Appalti) e dell’Ing. Rosa Tedeschi (Responsabile Ciclo dei rifiuti), si è stabilito che si provvederà non solo al ripristino dei cestini pubblici preesistenti e attualmente non più presenti o non più utilizzabili, ma, previa predisposizione di una mappa dettagliata, è stata garantita l’aggiunta di ulteriori cestini in punti strategici dell’intero territorio del Centro Storico. È stato concordato anche un potenziamento dell’attività di raccolta dei rifiuti, allo scopo di evitare la permanenza prolungata degli stessi all’interno degli esercizi.
In conclusione, la ConfCommercio sarà nuovamente presente, a tutela degli interessi di tutti gli associati, ad un prossimo incontro, in data da definirsi, in cui saranno approfondite tutte le tematiche suesposte.