Le ultimissime
ItaliaFreePress

Sonno a rischio con il tablet a letto

Estimated reading time:1 minute, 0 seconds

Il sonno dei giovani è a rischio se usano tablet o smartphone prima di dormire. Lo ha stabilito uno studio dell’Uni Research Health (Norvegia) che ha esaminato il comportamento con i dispositivi digitali di 10mila ragazzi tra i 16 e 19 anni. Ebbene, chi ha trascorso più tempo (almeno 4 ore) davanti il piccolo schermo di un tablet o di un cellulare prima di coricarsi, ha visto peggiorare la qualità del suo sonno. Con un rischio del 49% superiore rispetto a chi non ha questo ‘viziò e con una probabilità tre volte più alta di dormire meno di 5 ore a notte. La ricerca è stata pubblicata su ‘Bmj Open’. Sul banco degli imputati delle distrazione ‘hi tech’ che rovinano il riposo chat e «messaggistica online, i social network o semplicemente guardare la tv – precisa il lavoro – Tutte abitudini che stimolano il sistema nervoso e possono interferire con l’orologio biologico. I genitori dovrebbero essere a conoscenza dell’uso di tutti i tipi di dispositivi elettronici in camera da letto – suggeriscono i ricercatori – ed evitare che si usino schermi digitali o che i propri figli restino connessi per più di un’ora prima di andare a letto». Per una notte di riposo, dunque, meglio un buon libro.